sabato 21 maggio 2016

Grabspitze m. 3.059

vai alle foto
Bruno, Karin
Oggi si portavano gli sci per 500 m. fino a quota 1.920 ma la sciata di 1.159 m. di dislivello ha giustificato il sacrificio fatto.
Sotto i 2.350 m. il rigelo è stato modesto e l'esile strato di firn sorreggeva a malapena il peso di uno sciatore, in discesa però le condizioni sono migliorate per effetto del calore del sole.
Dalla cima si sciava su fondo duro simil-firn, subito sotto abbiamo trovato tratti di firn alternati a tratti di neve in transizione verso il firn costituiti da pappetta bellissima da sciare.
Siamo scesi forse alle 11:45 (non ho guardato l'ora).
Se però nei prossimi giorni le temperature notturne saliranno ancora allora saranno dolori...
Descrizione dell’itinerario (su questo blog)

nota: le foto sono di qualità inferiore al solito perchè non ho potuto usare la mia macchina fotografica Canon Ixus dal momento che si è guastata

mercoledì 18 maggio 2016

Hoher Weißzint (Punta Bianca) m. 3.371

vai alle foto
Bruno, Eugen e Hans
Ed ecco una gita che lascia a lungo il sapore della soddisfazione.
Anche Eugen e Hans hanno avuto la mia medesima idea e ci siamo trovati alla diga di Neves alla stessa ora (parcheggio €. 7); siamo scesi con gli sci dalla cima alle 10:20 o giù di lì e, con le condizioni odierne, si è rivelata l'ora ideale.
vai alle foto
Tempo perfetto, sole, niente vento si può dire, neve farinosa fino a 2.800 m. poi il tratto intermedio con crosta portante dalle caratteristiche di un firn (se si scende un pò tardi si sfonda di sicuro), in basso firn maturo.
Si portano gli sci fino a quota 2.020-2.040 m. circa.

Descrizione dell'itinerario (su sentres.com)

lunedì 16 maggio 2016

Wurmaulspitze (C. Valmala) e Wilde KS (P. della Croce)

gita Wurmaul
Ieri ed oggi sono stato sulle solite cime vicino a casa mia: la Wurmaulspitze (con discesa verso la valle del rif. Bressanone) e la Wilde Kreuzspitze (m. 3.135).
Sono state due giornate insolitamente fredde per la stagione con föhn sostenuto che ha determinato un forte righiacciamento.

gita Wilde KS
Dalla Wurmaulspitze sono sceso ieri alle 11:00 ed ho trovato la parte alta con firn ghiacciatissimo e la parte bassa con bel firn che aveva mollato appena in superficie.
Dalla Wilde Kreuzspitze sono sceso oggi alle 11:25 con visibilità compromessa ed ho trovato qualche tratto bellino ma in genere neve 'così così' anche a causa del rigelo parziale nel frattempo sopravvenuto per la sparizione del sole.
Sotto i 2.400 m. bel firn ma anche numerosi punti dove occorreva sciare sull'erba e due tratti dove sono stato costretto a togliermi gli sci per passare.
Sopra i 2.400 m. non c'era un firn vero e proprio ma condizioni pseudo-invernali.

Oggi sono sceso a fatica con gli sci fino a quota 1.980 m.
La stagione sembra avviata al capolinea...nonostante in alta quota ci sia ancora molta neve


PS.: Ho notato che quest'anno alcune marmotte non scappano più alla mia presenza e rimangono a 7-10 m. di distanza, credo che si stiano abituando agli sciatori alpinisti e che li abbiano oramai etichettati come 'animali non pericolosi, impacciati nei movimenti sul terreno ma estremamente veloci in discesa sulla neve con i loro lunghi piedi retrattili'

sabato 7 maggio 2016

Langtauferer Spitze (P. di Vallelunga) m. 3.526

vai alle foto
Bruno, Giorgio, Roberto
Oggi condizioni buone per fare la cima ma non eccessivamente appaganti in discesa dal punto di vista sciistico.

L’itinerario:
Punto di partenza: Maso Corto m. 2.011 (Val Senales)
Descrizione:  La gita può essere notevolmente accorciata con l'utilizzo delle 2 seggiovie che salgono al Teufelsegg (biglietto acquistabile solo presso la stazione a valle di ciascuna delle due seggiovie - costo: 7+7 € - verificare orario).
Arrivati alla stazione a monte della seggiovia si sale in direzione di nord-est verso una sella ben visibile, da qui lungo la cresta a sinistra (ovest) proseguire verso il Teufelsegg m. 3.225 finchè poco dopo c'è la possibilità di scendere con gli sci sul ghiacciaio (circa 200 m di dislivello). A questo punto ripellare e salire il pendio sud della cima, gli ultimi metri sono costituiti da roccette esposte.
Esposizione: sud ed est
Dislivello: circa m. 1.000
Traccia per GPS

venerdì 6 maggio 2016

Varianti di discesa dalla Piccola di Montecroce e dal Fladinger Berg

Il firn diventa sempre più "commovente" e a fianco di ogni curva si depositano cristalli di lacrime argentate.
Questa volta versanti intorno a nord (attenzione che i versanti al sole a quote medio-basse sono già sciabili alle 08:00!)
Ho sciato giù per un bellissimo pendio che scende a est della Piccola di Montecroce e poi ho ripellato altre 2 volte per scendere la diretta nord del Fladinger Berg in 2 modi diversi.
Oggi si portavano gli sci per 270 m. in salita e per 190 m. in discesa.
Descrizione dell'itinerario Kl. Kreuzspitze (P. di Mntecroce) (se veramontagna.it)
Descrizione dell'itinerario sul Fladinger Berg (su questo blog)

giovedì 5 maggio 2016

Ellesspitze (C. Elles) m. 2.661

vai alle foto
Si portano gli sci dal parcheggio estivo (quello superiore) e quindi da 1.470 m. a 1.620 m. di quota circa.
Nei prossimi giorni occorrerà portarli qualcosina in più...

C'era il "firn commovente" che non vedevo dalla stagione scorsa.
Sceso alle 11:00, orario direi perfetto per oggi, (tenere però presente che da domani si riscalda sempre di più).


Esposizione: intorno a nord-est.
Descrizione dell’itinerario (su sentres.it)