16 nov 2018

Östliche Hochwart (quasi) da Pfunders e rif. Ponte di Ghiaccio

vai alle foto
Tipologia: scialpinismo con avvicinamento in e-mtbike
In e-bike fino alla malga Eisbruggalm (2.154), un poco a piedi e poi con gli sci (da 2.200-2.250).
Itinerario favoloso, discese bellissime tranne un paio di tratti meno belli causa firn che non aveva "mollato" o nebbia.
Il firn oggi "mollava" solo sui versanti esposti intorno a sud-est; appena sono arrivato a quota 2.600-2.700 con versanti che giravano a sud il sole non riusciva ad ammorbidire il firn.

L'aria si sta raffreddando e le temperature si stanno avvicinando a quelle tipiche del periodo.
Discrete raffiche di vento sopra quota 2.500 presagiscono l'arrivo dell'inverno.
Sulla forestale, a quota 2.000 circa, c'è un albero di traverso e una grossa valanga proprio in coincidenza di un burrone che ho aggirato guadando il torrente sottostante (con gli scarponi di plastica si può fare).

L’itinerario:
Punto di partenza: poco sopra il paese di Pfunders (Fundres) - m. 1.430 circa (il divieto di transito però è più sù forse a quota 1.550-1.600)
Descrizione: come da traccia per GPS
Dislivello: m. 1.100
Esposizione: intorno sud-est o sud
Traccia per GPS: su Wikiloc - su Mega

14 nov 2018

Turnerkamp (alla base del...) m. 3.100

vai alle foto
Tipologia: scialpinismo con avvicinamento in e-mtbike
Itinerario meraviglioso, discesa fantastica (come una delle migliori discese su firn del mese di maggio) ...in e-bike fino a quota 2.040, poi 220 m. di dislivello a piedi e quindi con gli sci, inizialmente facendo slalom tra massi che spuntano un pò dappertutto. Ma anche la sciata nel tratto con poca neve (tra 2.500 e 2.250) è stata più bella di quello che mi aspettavo. Non ho incontrato nessuno.
Neve: Firn supercompattato (tiene anche se ci si cammina a piedi) che "molla" in superficie solo sui pendii molto esposti al sole, non si sfiorano sassi tranne qualcuno sotto i 2.450.

L’itinerario:
Punto di partenza: Weissenbach (Rio Bianco) - Lederhosen Jausenstation - m. 1.410
Descrizione e traccia: vedi post precedente - oggi però fino a quota 2.250 ho seguito il sentiero estivo
Dislivello: m. 1.080 (1.720 m. senza e-bike!)
Esposizione: sud-est

10 nov 2018

Prima scialpinistica: Wilde Kreuzspitze m. 3.135 (quasi) da Burgum

vai alle foto
Tipologia: scialpinismo con avvicinamento in e-mtbike
Paesaggio spaziale...
Comodamente in e-bike fino a quota 2.170 poi 50 m. a piedi e quindi con gli sci (ma sarebbe stato da ramponi tra i 2.350 e i 2.500).
100 m. sotto la cima il vento abbastanza forte ed il rischio di perdere la visibilità in discesa mi hanno convinto a fare dietro-front (e ho fatto bene!)
Le foto sono venute azzurrine (sottoesposte) perchè ho dimenticato di inserire il filtro neve (ma questo è niente: avevo anche dimenticato di togliere le pelli in discesa!)
Neveneve ghiacciatissima sotto i 2.500 m (servono i ramponi), innevamento da record sopra i 2.400 (non servono sci vecchi), discesa non proprio stupenda ma nemmeno da buttare.
La neve durissima a quote basse (praticamente ghiaccio) oggi non "mollava" nemmeno al sole!



L’itinerario:
Punto di partenza: Burgum (Val di Vizze) - m. 1.384
Descrizione: vedi post precedente
Traccia per GPSvedi qui (attualmente si parte però da poco sotto il rif. di Vipiteno perchè subito all'inizio del vallone non c'è abbastanza neve)
Dislivello: m. 970 (1.770 m. senza e-bike = improponibile!!!)
Esposizione: intorno nord-ovest

9 nov 2018

I boschi di Casteldarne dopo l' "uragano" del 29/10/2018

vai alle foto
Sopra quota 1.800 m. numerosi alberi ostruiscono ancora il sentiero nr. 67 ovest, quello che da Casteldarne porta alla Rastnerhütte, che pertanto da questa quota in sù è impraticabile (non si sa se i lavori di sgombero  verranno intrapresi già quest'anno o il prossimo anno).
Invece il sentiero omonimo nr. 67 est, quello che scende dalla Astjoch ad Ellen (vietato ufficialmente alle mountain bike) è stato già liberato tranne qualche albero di traverso ancora presente poco sotto quota 2.000.
Io sono salito fino a quota 2.050 m. dove fa bella mostra di sè il cartello di divieto per le biciclette che attualmente è nascosto dietro le fronde di un grosso albero abbattuto dal vento.
Al di sopra di quota 2.050 termina il bosco e quindi credo che il sentiero sia agibile.

8 nov 2018

Autunno incantevole ma...

...se arriva la neve è la benvenuta

7 nov 2018

La quota minima potenzialmente sciabile è salita "alle stelle"

vai alle foto
...ad es. in val di Vizze e nei punti più favoriti è salita a quota 2.220 m.
Ma il meteo non invoglia molto...

6 nov 2018

Sù e giù tra Maranza e Spinga

vai alle foto
Tipologia: E-mountain bike
Unendo assieme due gite stupende troncate della parte sopra i 1.900 m. di quota, che in questa stagione solitamente è parzialmente innevata, ne è uscita fuori una gita favolosa adatta per il periodo autunnale o primaverile quando in quota comincia ad esserci o c'è ancora neve o ghiaccio.
La mia batteria BMZ da effettivi 585 Wh è servita quasi tutta!


L’itinerario:
P. di partenzaRio di Pusteria - m. 760
Descrizione: vedi traccia per GPS
Dislivello: m. 2.200
Lunghezza percorso: km 39
Difficoltàfino a 
Traccia per GPS (su Wikilocsu Mega)

4 nov 2018

Rovine del castello Aschburg e piramidi di terra di Terento

vai alle foto
Tipologia: E-mountain bike
Itinerario relativamente facile ma costellato di alberi anche enormi abbattuti dall'episodio di "quasi-uragano" dei giorni scorsi.
Nota: vicino a Terento vivono le renne! (vedi foto)


L’itinerario:
P. di partenzaS. Sigismondo - m. 760
Dislivello: m. 1.350
Lunghezza percorso: km 36
Difficoltàfino a 
Traccia per GPS (su Wikilocsu Mega)
Nota: nella traccia per GPS manca la discesa per il sentiero nr. 9A che avrei voluto fare per scendere fino a Vandoies ma che attualmente risulta devastato e interrotto in più punti da alberi abbattuti dal vento.
La traccia presenta inoltre alcuni cambi di direzione a causa degli alberi abbattuti da aggirare.

3 nov 2018

Stoanamandl m. 2.118 da Fortezza

Tipologia: e-mountain bike
Non si arriva più comodamente in cima a causa della neve ma la discesa per i restanti sentierini, che non presentano grandi difficoltà, è sempre appagante anche se sono fradici delle piogge record degli ultimi giorni.
Ho avuto l'impressione che le radici affioranti e strabagnate siano meno scivolose delle medesime bagnate solo in superficie perchè oggi la discesa, fatta con un pò di attenzione, mi è piaciuta come se il sottofondo fosse asciutto.


vai alle foto
22 ago 2018
Tipologia: (e)-mountain bike
Ruth (con la m-bike senza e-, non sia mai con una e-bike!), Bruno (con la m-bike con la -e)
Discesa stupenda, 1906 metri di discesa flow...(sempre flow tranne quando la Ruth vedeva finferli)

L’itinerario:
Punto di partenzaFortezza - m. 750
Descrizione: come da traccia per GPS
Dislivello: m. 1.906
Lunghezza percorso: km 38
Difficoltà fino a 
Traccia per GPS (su Wikiloc - su Mega)




31 ott 2018

Ecco il confine tra bike e sci: quota 1.900


Per 'sci' intendesi 'sci vecchi'.
Comunque sembra che ci sia già un pò di fondo creatosi per effetto della neve pesante a contatto del terreno e delle temperature più basse arrivate ieri.
I versanti intorno a ovest - sud/ovest a quote medio/alte appaiono qui spazzolati dal vento, probabilmente si è accumulata più neve nelle conche e nelle vallette specialmente se esposte intorno a nord-est.