lunedì 29 novembre 2010

Come riapplicare la colla alle pelli di foca

la rimozione della pellicola preincollataAggiornato al 15/12/2014
Se si cerca su Google si trovano quasi sempre articoli che - per asportare la colla vecchia senza utilizzare solventi - consigliano di utilizzare il ferro da stiro unitamente a stracci di cotone (o fogli di carta).
Molto meglio invece utilizzare una fiamma a gas oppure una pistola termica (vedi video dimostrativo sul sito della Pomoca).
In alternativa farselo fare dal negoziante (costo approssimativo 25 euro).

 


IMPORTANTE: Se si possiedono pelli di foca di ultima generazione e cioè quelle con collante siliconico tenere presente quanto segue:
  • per quanto riguarda il ricondizionamento del sistema al silicone non si può assolutamente utilizzare un tipo normale di colla (quindi nè nastri collanti nè tubetti)
  • il sistema si può rifare ma deve essere fatto dall'azienda produttrice (la durata del collante comunque è prevista di circa 3/4 anni e quindi è almeno pari a quella dell’usura del pelo)
  • le pelli al silicone si possono riporre "colla" contro "colla" tranquillamente, il sistema al silicone farà in modo da non incollarsi (è uno dei punti di forza di questa tipologia di pelli)



Cosa serve per il ricondizionamento delle pelli di vecchia tipologia con collante a base di resine:
  1. pellicola pre-incollata e spatolauna spatola in metallo (meglio se più larga di quella nella foto)
  2. una qualsiasi fiamma a gas (anche di un fornelletto da campeggio) o, meglio, una pistola termica 500° (costa da 35 euro in sù)
  3. una base su cui lavorare (ad es. una tavola di legno) -operare preferibilmente in un ambiente areato perché un po’ di esalazioni si respirano comunque
  4. un rotolo di pellicola preincollata (in vendita nei negozi sportivi – comprare la pellicola della larghezza giusta ma comunque si può fare anche con un rotolo più stretto aggiungendo dei ritagli di rotolo!)
  5. un vecchio ferro da stiro che arrivi a 160°
  6. uno straccio

Note:

  • Tenere presente che la pelle si potrebbe accorciare di 2-3 mm (forse solo temporaneamente)

La procedura “passo passo”:

  • Lavorare all’aperto o in un ambiente areato con ventilatore
  • Posare la pelle sulla tavola naturalmente con la colla rivolta verso l’alto
  • Fissare almeno una delle due estremità della pelle di foca con del nastro adesivo robusto (non occorre togliere i dispositivi che permettono l’ancoraggio alla punta ed alla coda dello sci !)
  • Scaldare la spatola di metallo sulla fiamma a gas o sull’ugello di uscita della pistola termica e poi passarla sulla pelle di foca trascinando fuori lateralmente 5-10 cm di colla alla volta (togliere poi con una pallina di colla fredda la colla che è rimasta appicicata sulla tavola di legno) – attenzione a non toccare con le mani la spatola rovente!!!
  • Tolta tutta la vecchia colla adagiare sopra ciascuna pelle il nastro preincollato (con la colla verso il basso)
  • Con un cutter tagliare via l’eccedenza del nastro che fuoriesce sui bordi (altrimenti poi la colla si attaccherà sulla tavola di legno)
  • Col ferro da stiro regolato al massimo (150-160°) passare lentamente sopra il nastro preincollato applicato a ciascuna pelle di foca
  • Prima di partire per la gita scialpinistica rimuovere la carta del nastro preincollato
  • E’ importante sciolinare gli sci altrimenti alle prime 2-3 uscite ci si potrebbe trovare in discesa con qualche residuo di colla sulla suoletta
  • Non riporre le pelli mettendole ‘colla contro colla’ ma utilizzare le apposite pellicole o retine separatrici.
  • Buon lavoro !

4 commenti:

  1. Grande dritta, provo a metterla subito in pratica.
    Ciao, Ivan (ci siamo conosciuti al Forcellone sabato)

    RispondiElimina
  2. Ciao! Ho cambiato la colla alle mie pelli seguendo in parte i tuoi consigli (non avendo la fiamma, ho usato il ferro, a media potenza, interponendo della carta da pacchi, e quindi ho spatolato via la colla ammorbidita.)

    Mi permetto di suggerire una soluzione che mi sono inventato a fronte di un problema:
    Stirando il rotolo di colla si son formate delle bolle tra la colla e la plastica (probabilmente erano micro bolle già presenti che si sono espanse con il caldo), ottenendo in alcuni punti uno strato di colla non molto liscio ed omogeneo. -.-"
    Ho tagliato dei pezzi di carta forno (che non si attacca quasi a nulla..) e ho ristirato con quella al posto della plastica del rotolo: la carta forno è poco adesiva e lascia uscire dai lati l'aria delle bolle, e in un paio di passaggi ho livellato tutto. (cmq aspettare sempre che sia freddo prima di staccarla)

    ciao!

    RispondiElimina
  3. posso chiedere cortesemente un distrubuore che mi venda questo prodotto? non sono riuscito a trovarlo da nessuna parte... grazie

    matteo.romaldini(chiocciola)gmail(punto)com

    RispondiElimina